Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_abuja

I rapporti bilaterali

 

I rapporti bilaterali

RAPPORTI CON L’ITALIA

La Nigeria e’ il principale partner commerciale dell’Italia nell’Africa sub- sahariana dopo il Sud Africa. I legami tra Nigeria e Italia affondano le loro radici nei decenni passati da quando molti italiani si sono stabiliti nel Paese aprendo importanti ed apprezzatissime imprese, nonche’ nella consistente comunita’ di nigeriani che vive e lavora in Italia. Tali stretti rapporti sono continuamente rinnovati dall’attenzione dell’Italia per le dinamiche politico-economico-sociali della Repubblica Federale di Nigeria e rinforzati da visite reciproche, da ultimo quelle del Presidente del Consiglio Matteo Renzi del febbraio 2016 e Ministro degli affari Esteri Gentiloni dell'agosto 2016, e da continui contatti di alto livello.
La cultura italiana e' nota e apprezzata in Nigeria, anche grazie all'opera di patronato delle arti e di promozione svolte dall'Ambasciata ad Abuja e dal Consolato Generale in Lagos. A Lagos e' attiva la scuola italiana "Enrico Mattei".

Le principali voci dell’interscambio commerciale tra Italia e Nigeria sono, oltre al petrolio greggio, gas, cuoio e prodotti dell’agricoltura, silvicoltura e pesca come importazioni italiane; macchinari e parti di ricambio, metallo e prodotti in metallo, prodotti petroliferi raffinati, apparecchiature elettriche e di precisione, prodotti chimici e autoveicoli come esportazioni italiane (ISTAT).

Nel 2016 le importazioni italiane dalla Nigeria sono state pari a 603,9 mln di euro (792 mln nel 2015); le esportazioni sono state pari a 493,4 mln di euro (721,4 nel 2015).

La presenza di imprese italiane in Nigeria risale ai primissimi anni dopo l’indipendenza del Paese nel 1960, e in alcuni casi anche a periodi precedenti ad essa. Piu' di cento di esse erano e sono presenti in ogni parte del Paese, da Lagos ad Abuja, da Port Harcourt a Jos, Kaduna, Kano e Katsina. I settori di interesse sono molteplici: idrocarburi, costruzioni, infrastrutture, edilizia abitativa, servizi portuali a Lagos, principale scalo commerciale, e ad Onne, che serve il settore petrolifero nel delta del Niger, oltre all'ingegneristica, all'elettronica e alla ristorazione. Le imprese italiane sono fiere del loro contributo alla realizzazione di infrastrutture nel Paese secondo i piani di sviluppo delle competenti Autorita’ nigeriane.

Nella citta’ di Lagos innumerevoli tra i piu’ rilevanti e noti edifici sono stati eretti da imprese italiane sia in ambito residenziale che industriale e finanziario. Sono conosciuti per l’eccellente qualita’ e la solidita’ nel tempo. Anche ad Abuja, alcuni dei simboli della citta’ sono stati progettati e/o realizzati da imprese italiane, o sono attualmente in costruzione, quali la Cattedrale Ecumenica Cristiana Nazionale, la Moschea Nazionale, il Transcorp Hilton, il Millennium Park, il “city by-pass” e la Libreria Nazionale, oltre a piste di aeroporti, strade e ponti in altre parti della Nigeria. Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link: http://www.infomercatiesteri.it/paese.php?id_paesi=23

 

 

ACCORDI COMMERCIALI CON L’ITALIA

 

2005

ACCORDO SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI.

La “Nigeria Investment Promotion Commission - NIPC” e’ la controparte locale con competenze per l’applicazione dell’accordo. www.nipc.gov.ng

 

2005

ACCORDO PER LA CANCELLAZIONE DI 1,5 MLD DI EURO DI DEBITO PUBBLICO NIGERIANO

 

2004

ACCORDI DI CARATTERE FINANZIARIO IN TEMA DI DEBITO PUBBLICO E PRIVATO NIGERIANO (CLUB DI PARIGI)
Gli Accordi sono stati firmati negli anni 1989, 1990, 1992 e, da ultimo, nel 2004

 

1978

ACCORDO PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI SUI REDDITI DERIVANTI DALLA NAVIGAZIONE AEREA E MARITTIMA

 

 

SCAMBI COMMERCIALI (NIGERIA)

Export italiano verso il Paese: NIGERIA

Import italiano dal Paese: NIGERIA

 


24